Criceti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dati fisiologici

Criceto dorato

  • Peso: 120-150 gr
  • Longevità: 2-3 anni
  • Maturità sessuale: 6-10 settimane
  • Gravidanza: 16 giorni
  • Nati: 4-12
  • Svezzamento: 20-28 giorni

Criceto russo

  • Peso: 50 gr
  • Longevità: 1,5-2 anni
  • Maturità sessuale: 8-10 settimane
  • Gravidanza: 15-21 giorni
  • N. nati: 3-7
  • Svezzamento: 20-28 giorni

Alloggio

I Criceti sono animaletti attivi e hanno bisogno di spazio: la gabbietta dovrebbe essere di almeno 60×30 cm e preferibilmente rettangolare piuttosto che rotonda in modo da permettere all’inquilino una migliore organizzazione del suo spazio: ancora meglio se a più piani collegati da rampe o scalette e rigorosamente metallica ovviamente dato che ogni altro materiale sarebbe presto rosicchiato con conseguente fuga dell’animale. Come substrato si possono usare lettiera di cellulosa, truciolo di legno non trattato, sabbietta per roditori o semplice carta di giornale; da evitare invece l’uso della lettiera per gatti.

Fondamentale la presenza di una scatola nido di plastica, legno o terracotta dove l’animaletto possa organizzare una stanza da letto con dispensa dove passerà gran parte delle ore di luce. Altra cosa importante è fornire al criceto stimoli e diversivi per consentire una normale attività: oltre alla classica ruota (meglio quelle piene piuttosto che quelle a sbarrette, più a rischio di traumi agli arti), tunnel, rami da scalare, scatole di cartone da rosicchiare e oggetti da manipolare e mordere, ad esempio noci e nocciole col guscio.

La gabbia va posizionata in ambienti a temperatura e umidità costanti (leggi: non cucina e bagno), non troppo illuminati e lontano dalle camere da letto data l’attività notturna degli animaletti.

I criceti sono animaletti solitari e, soprattutto per i criceti dorati, la sistemazione ottimale è un singolo individuo per gabbia. La convivenza di più soggetti esiterà in continue zuffe che possono concludersi con gravi ferite o con il decesso del soggetto più debole.

Alimentazione

Miscela di semi vari e legumi (uno – due cucchiaini al giorno).

Pellet di erba medica per conigli (un cucchiaino al giorno se gradito).

Alimenti proteici 1-2 volte la settimana: 2-3 croccantini per cani light, 1-2 camole del miele o della farina, un dadino di formaggio o di carne; aumentare la quota per le femmine in allattamento.

Frutta e verdura: tutti i giorni, mela, pera e frutta di stagione in generale oppure carota, insalate, tarassaco, erba medica.

Yogurt alla frutta: un cucchiaino 1-2 volte la settimana.

Biscotti, fette biscottate e simili: con parsimonia.

ALIMENTI DA EVITARE: fagioli, patate germogliate, germogli di patata e pomodoro, cioccolato, dolciumi in generale. Tra le verdure cipolle, ravanelli e cetrioli.

ALIMENTI ESTRUSI: di recente sono stati introdotti alimenti per piccoli roditori in crocchette o pellets, che evitano il fenomeno della scelta assicurandosi che il criceto assuma una razione bilanciata. Sono sicuramente da consigliare rispetto alle miscele di semi, ma non evitano la necessità di integrare con alimenti freschi.

Cure mediche

I criceti ben tenuti sono animaletti robusti e raramente si ammalano: tuttavia è importante non sottovalutare mai i sintomi che dovessero presentarsi, in quanto per animaletti così piccoli anche 24-48 h di malattie in altre specie banali (enteriti, bronchiti, cistiti, ecc.) possono essere debilitanti in maniera anche irreversibile. I criceti sono molto soggetti anche ad ascessi, neoplasie e, secondariamente, a problemi odontostomatologici.

Come gli altri Roditori, i criceti non sono soggetti a vaccinazioni.