Il Blog di Omniavet


Giovedì, 13 Novembre 2014 11:09

Disordini delle vie urinarie del gatto

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

L’apparato urinario del gatto è senza dubbio quello a maggior rischio di patologie. Studi recenti dimostrano che più del 40% dei gatti adulti presenta un problema più o meno serio a questo livello.

Per comodità diagnostica si tende a suddividere l’apparato urinario delle alte vie (reni e ureteri) e delle basse vie (vescica e uretra).

I disordine delle alte vie urinaria sono principalmente causati:

1.      Malattia renale cronica

2.      Cause ostruttive (calcoli a livello di bacinetto renale e ureteri)

3.      Endocrine (es. ipertiroidismo)

4.      Metaboliche (es. diabete)

5.      Immunomediate

6.      Infettive

7.      Neoplastiche (es.linfoma)

8.      Nefrotossiche (da tossici e da alcuni farmaci)

I disordine delle basse vie urinaria sono principalmente causati:

1.      Cause ostruttive (plug uretrali e calcolosi vescicali)

2.      Infettive

3.      Iatrogene

4.      Idiopatiche (cistite interstiziale)

5.      Neoplasie

 

Oggi parliamo delle patologie che causano l’infiammazione delle basse vie urinarie spesso indicate con la sigla FLUTD

Questa patologia può essere molto dolorosa e se non è curata adeguatamente può anche mettere a rischio la vita del ns gatto!!! E' pertanto fondamentale conoscere i sintomi.

Se il gatto è affetto da questa patologia potrà mostrare:

-          urinazione più o meno frequente.

-          sforzo nell' urinare.

-          urinazione fuori dalla lettiera. Spesso i gatti affetti da flutd urinano in posti "strani" tipo lavandini, bidè e piatto della doccia perché associano il dolore che provano nella minzione alla lettiera

-          Toelettatura frequente dei genitali

-          urine con sangue

-          addome gonfio

-          comportamento letargico disappetenza e vomito

Le cause di questa dolorosa patologia possono essere diverse

 

1.       La cistite idiopatica felina (FIC): è l’infiammazione della parete vescicale in assenza di batteri. La causa è sconosciuta, ma la patologia può essere innescata da situazioni stressanti che producono sintomi simili a quelli della cistite umana.  Pertanto è di primaria importanza che il nostro micio viva in un ambiente sereno con il minor rischio di stress.

2.       Tappi uretrali: piccoli cristalli di struvite possono aggregarsi a cellule di sfaldamento della mucosa vescicale e piccoli coaguli fino a formare un tappo. Il tappo può scendere fino all’uretra del gatto e causare ostruzioni molto gravi.

3.       Cristalli di ossalato e altri tipi di calcoli: Una quantità eccessiva di minerali nell’alimento può portare alla formazione di cristalli nei gatti più sensibili.

4.       Cause infettive (UTI). Anche se in percentuale bassa le cistiti del gatto possono riconoscere una causa batterica.

5.       Iatrogene. Alcune sostanze possono favorire infiammazioni.

6.       Neoplasie

7.       Altri fattori di rischio: Il sovrappeso, il poco esercizio fisico e lo stress possono contribuire all’insorgenza dei problemi urinari.

La miglior prevenzione alla FLUTD è incoraggiare il nostro gatto a bere molto. Sappiamo che i gatti in genere non amano molto bere, per cui ecco  qualche suggerimento per far bere di più il nostro amico baffuto:

-          Lasciare più di una ciotola d'acqua in posti diversi

-          Usare delle ciotole più grandi - i baffi dei gatti (vibrisse) sono molto sensibili e ad alcuni di loro non piace bere dalla ciotola se i baffi urtano i lati

-          Riempire la ciotola fino all'orlo - i gatti vengono attirati dal proprio riflesso e vederlo nella ciotola può incoraggiarli a bere di più

-          Assicurarsi che il sapore dell'acqua che ha a disposizione non sia cambiato - sostituire il filtro del rubinetto può sembrare una grande idea, ma il nostro gatto potrebbe pensarla diversamente! I gatti, infatti, hanno un gusto molto sviluppato e avvertono un cambiamento improvviso della loro acqua che può dissuaderlo dal bere, cosa che può succedere anche se cambiate casa.

-          Molti gatti preferiscono bere acqua corrente per cui le ciotole con ricircolo automatico dell’acqua possono fare un’importante differenza nella quantità di acqua assunta

A questo proposito, può sembrare divertente che i gatti bevano da lavandini o  dal water, ma è meglio evitare, poiché i prodotti per la pulizia possono far male allo stomaco e potrebbero cambiare il ph delle urine facilitando la formazione di calcoli.

E in fine impariamo anche a conoscere la posizione che indica sforzo e dolore:

1.       Testa leggermente inclinata in avanti

2.       Possibili miagolii

3.       Posizione raccolta

4.       Zampe anteriori verticali

5.       Zampe posteriori verticali

6.       Schiena arcuata

7.       Muscoli tesi

8.       Articolazione femoro-tibiale in posizione avanzata

 

 Come per tante patologie, una diagnosi precoce può rendere la terapia molto più facile e meno stressante, per cui si consiglia di far eseguire periodicamente un esame del sedimento urinario e, se il vostro veterinario lo consiglia, un’ecografia pelvica.

Poche piccole attenzioni possono rendere più felice la vita del nostro amico…..

Letto 8198 volte

Ultimi da Gianluca Granata

Altro in questa categoria: NO Botti all'ultimo dell'anno »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.